Mato Wambli, Eagle Bear, meglio conosciuto come Frank Fools Crow, Nonno Frank.
QUESTO È UNO DEI LIBRI SUGLI INDIANI D’AMERICA che più mi ha appassionato.
 Frank Fools Crow. Capo Cerimoniale dei Sioux Teton, di Thomas E. Mails, edito da Xenia Edizioni.
Titolo originale: Fools Crow, edito da University of Nebraska Press-Lincon, 1990.
È la storia di un’amicizia tra un Uomo Sacro Lakota e un Luterano, scrittore, pittore, illustratore. Il libro è nato per volere di Wakan Tanka, il Grande Sacro.

 

frank

 

 

È commovente perché Fools Crow confida all’amico le peripezie compiute dal suo popolo per adattarsi e non soccombere, mantenendo vive le loro tradizioni soprattutto quando i loro riti erano vietati per legge dal “wasichu”, l’Uomo Bianco.

È divertente, perché nelle avversità i Lakota hanno dato sempre il meglio di sé. La loro ironia è leggendaria.
Frank Fools Crow descrive memorabilmente nel dettaglio a Thomas E. Mails la sua intensa vita, le sue ricerche di visione, il suo apprendistato come Uomo di Medicina, le guarigioni fisiche, i suoi viaggi all’estero, il suo lavoro al cinema. Parla all’amico del rapporto con la Pipa, l’oggetto più sacro per le Nazioni delle grandi pianure. Essa è principalmente uno strumento di preghiera. In lingua Lakota, Chanupa.
Secondo la tradizione,la Pipa era stata donata al Popolo dalla Donna Bisonte Bianco.
Wakan tanka, il Grande sacro è l’espressione della forza soprannaturale che permea l’universo, le persone e le cose.
La chiave della cultura dei Lakota è la religione o meglio la spiritualità.

Nonno Frank ha incarnato i valori tradizionali. È stato un Uomo di medicina per tradizioni familiari, guaritore formidabile: ci sono migliaia di testimonianze al riguardo.
Concludo l’articolo con le parole di Mato Wambli, Eagle Bear, meglio cono- sciuto come Frank Fools Crow, Nonno Frank:

Le Colline sono la nostra chiesa, i fiumi e il vento, gli alberi e tutte le cose viventi sono la nostra Bibbia. La natura è Dio. Dio è la natura: tutta la nostra vita, il nostro governo, la nostra spiritualità derivano dalla contemplazione di queste cose”.

 

Nonno Frank, le tue parole mi hanno fatto piangere e ridere, sei nato nel 1890 e dead nel 1989 e sei vissuto in umiltà, non sei mai stato arrogante neanche con gli Uomini Bianchi arroganti. Hai ricevuto da Wakan Tanka il potere di guarire le persone, di qualsiasi razza, di parlare alla natura ed agli animali. Nonno Frank, Uomo Sacro dei Lakota, hai fatto tante cose straordi- narie.
Grazie, soprattutto perchè non hai sprecato il dono ricevuto in Visione.